Normativa radio VHF: Le normative che riguardano la radio

Mer, 18/02/2015 - 15:13

Tutte le norme da conoscere per l’utilizzo della radio VHF

Radio VHF le norme da conoscere: natante o imbarcazione

Natante con apparecchio omologato con certificato di conformità

Nel caso dei natanti se voglio avere a bordo il VHF gli armatori devo avere l’abilitazione, l’apparecchio deve essere omologato  con certificato di conformità, bisogna far richiesta presso Ispettorato Regionale del Ministero delle Comunicazioni, l’apparecchio deve essere “utilizzato solamente per richiedere soccorso”.

Natante con apparecchio  non omologato senza certificato di conformità

Nel caso di apparecchi datati che non hanno il certificato di conformità è necessario comunque avere l’abilitazione RTF e bisogna per poter utilizzare, l’apparecchio dovrà essere collaudato da un tecnico del Ministero.

Per cui deve essere fatta domanda all’ Ispettorato Regionale, fare un versamento di 180 euro per le spese del funzionario che verrà a fare il collaudo dell’apparecchio a bordo.

Successivamente al collaudo l’Autorità Marittima Locale rilascerà il nominativo internazionale inviando poi la documentazione al Ministero delle  Comunicazioni che rilascerà la licenza RTF.

Radio VHF le norme da conoscere: la licenza /abilitazione utilizzo VHF

La licenza o il patentino di RTF viene rilasciato senza esame dagli ispettori regionali del Ministero delle comunicazioni ed è valido su unità fino a 150 tonn di stazza lorda e con potenza non superiore a 60 w.

Per l’utilizzo di qualsiasi apparecchio fisso o mobile è necessario avere la licenza di RTF

Radio VHF le norme da conoscere: passaggi di proprietà

Nel caso di passaggio di proprietà la licenza dell’apparecchio VHF andrà consegnata al nuovo proprietario, nel caso di sostituzione apparecchio è necessario richiedere una nuova licenza.

Radio VHF le norme da conoscere: il telefonino

Il telefonino a bordo è utilizzabile “ma non sostituisce la radio VHF quando questa è obbligatoria”.

Radio VHF le norme da conoscere: utilizzo VHF come telefono

Se volete utilizzare il VHF come telefono facendo ponte radio su una Capitaneria è necessario sottoscrivere un abbonamento alla Telemar o alla Telecom concessionarie di questo tipo di servizio.
Il contratto è annuale ,si paga un canone più il costo delle telefonate effettuate, l’eventuale disdetta del contratto deve essere fatta 60 giorni ante scadenza del contratto stesso.

N.B. In seguito alla disdetta del contratto con le concessionarie, per essere in regola l’armatore deve assumersi la responsabilità dell’utilizzo dell’apparecchio  VHF, nonché l’impegno ad usarlo ai fini della sicurezza della navigazione.
Per questa procedura è necessaria una  dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Radio VHF le norme da conoscere: apparecchiature VHF con DSC

Tutte le apparecchiature nuove sono dotate di DSC un sistema che permette di localizzare la barca e inviare in automatico un segnale registrato di soccorso che indicherà la posizione della barca, per l’utilizzo è necessaria avere la licenza GMDSS  (è un titolo professionale difficile da ottenere e costoso) se non si ha tale abilitazione bisogna far escludere dalla radio il modulo Digital Selective Calling DSC pagando la disinstallazione e rinunciando a questo importante strumento di comunicazione in caso di soccorso
leggete interessante articolo

Radio vhf le norme da conoscere: conclusioni

Come vedete anche avere la radio VHF comporta adempimenti e complicazioni per cui mettetevi a norma perché le sanzioni sono alte.

Radio vhf le norme da conoscere: links

http://www.nauticavalente.com/Informazioni%20ai%20naviganti/vhf.htm

http://www.gommonauti.it/articolo20.html

 

arduino barca a vela

© Copyright www.yachtsaildesign.com 2014-2015. All rights reserved

1002015