ITALIA Campione del Mondo Vaurien 2015

Mar, 21/07/2015 - 16:47

30/7/2015 Anche in Olanda l'Italia è campione del mondo!!

Oggi,ultime due regate, avrebbe dovuto essere un giorno di sole e con poco vento e invece freddo becco e vento con raffiche oltre i 25 nodi. Nicolò Bertola ha nuovamente rivoltato la classifica riportandosi al primo posto e vincendo i mondiali Vaurien 2015. Grande Italia. Nel complesso la squadra italiana si è ben piazzata nei master (2 posto) e nel femminile (3 posto). Nei legni sono stati riconfermati i risultati dello scorso anno con i Garbu al terzo posto e Giove/Gian al quarto posto ma con molte più barche di legno dello scorso anno.

 

29/7/2015 Ieri giornata di riposo dedicata all'accrescimento culturale in Amsterdam e alla riparazione del boma con strumenti sofisticatissimi e materiali di altissima resistenza meccanica (ciocco di legno del camino e spiedini di bambu). Oggi invece diversamente dal solito, come si evince dalla foto di copertina, la giornata si presentava fredda, piovosa e molto ventosa. Infatti dopo aver rischiato di far scuffiare le barche a terra e dopo aver misurato oltre 30 nodi d'aria, gli equipaggi colichesi hanno deciso di prendere il bordo verso il bar e attendere condizioni migliori. Tra gli irriducibili che invece hanno deciso di affrontare le regata, ecatombe di scuffie e barche rientrate al traino con vele sfondate e problemi di vario genere. La classifica generale, con un solo giorno di regate ancora da disputare, vede gli olandesi in vantaggio sugli italiani, sebbene a pari punteggio; forza Bertola!!

 

27/7/2015 Oggi nuvoloni, pioggia e freddo, cioè tempo da lupi, ma lupi di mare. Infatti se guardate bene fuori dalla finestra del camper, vedrete tutte le barche in regata. Tutte tranne LL e Veronica che hanno deciso un bordo differente: gita alle meraviglie olandesi compresi wursteroni e birra. Quindi non possiamo aggiornarvi sulle nuove posizioni in classifica. Domani finalmente giorno di meritato riposo. Tra il ginocchio e il boma rotto di Anto, la costoletta sofferente di Gian, i lividi di Flora e lo spirito dolorante di Mauri, la situazione dello squadrone GeasNbc non è affatto rosea. Quindi noi domani si va in pellegrinaggio ad Amsterdam (anche se sarebbe stato meglio Fatima). Forza Crecchi, Gabriele e Amedeo siete tutti noi !!!

 

26/7/2015 Seconda giornata di regate. In modo roccambolesco anche l'equipaggio Giove/Gian riesce a presentarsi sulla linea di partenza. Ore 10 prima prova con vento di 8-10 nodi. Il percorso è davvero lungo; un quadrilatero con tre boline impegnative per un tempo di circa 1 ora e 40. Seconda prova con vento leggermente in aumento. La competizione è alta. Tutte le partenze sono anticipate e quindi si riparte sempre con la bandiera nera. I giudici sono severissimi. All'orizzonte nuvole nere avanzano in modo preoccupante e la temperatura scende. Il vento sale a oltre 20 nodi in aumento. Si plana sulla linea di partenza in attesa del via. Le tre boline sono faticosissime e le poppe a rischio scuffia continua. Finalmente l'occasione per gli equipaggi pesanti di mettere in mostra le loro abilità. Ma se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo e così alla fine della terza bolina un sordo rumore di aluminio spaccato si ode sulla barca dei gagliardi Giove/Gian in posizione incredibilmente favorevole. Prima lo stupore e poi la rabbia si sono dipinte  sui loro volti increduli. Mai successo: lo schianto secco era il boma che cedeva sotto la pressione del vento e al peso dell'equipaggio. Ma i nostri eroi tentano il tutto per tutto conducendo quello che resta della vela e della barca per un lunghissimo tratto di poppa e poi all'arrivo senza perdere troppe posizioni (mondiale finito?). Anche i Garbu dopo due prove buonine, subiscono la pressione del vento e per un errore di manovra finiscono in acqua. Meno male che c'è il Crecchi che tiene alto l'onore del Geas Nbc, 35° in classifica generale. Gli italiani per ora ancora secondi con Bertola che anche oggi ha dato lezioni di vela.

 

25/7/2015 Oggi prima giornata di regate. Cominciano subito i guai per l'equipaggio Giove/Gian. L'auto per raggiungere l'isola ha un guasto e non c'è modo di presentarsi sulla linea di partenza in tempo. Anche per chi regata la situazione non è facile: cielo coperto, temperatura sui 18° e vento tra i 15 e 20 nodi. Tre prove previste su un campo molto complesso a causa della gestione congiunta delle due batterie in gara. Le istruzioni di regata sono davvero complicate e richiedono una altissima concentrazione per non sbagliare percorso o numero di giri. Nel pomeriggio, quando ormai tutti gli equipaggi sono al sicuro, come da previsioni la situazione precipita. Una intensa pioggia con vento fortissimo (35-40 nodi) da nord, spazza l'isola. Speriamo che domani cambi qualche cosa, altrimenti sono dolori !!  Il primo degli italiani, Bertola è secondo in classifica.

 

24/7/2015 Questa mattina ore 9 con precisione teutonica, appuntamento per le stazze. La barca del Crecchi kg 76 quella del Mauri kg 79 quella del Giove kg 81 (sempre terzo). Panico al controllo alberi. Gli alberi dei due mobili sono risultati fuori stazza per l'attacco dello strallo di 5 cm troppo basso. Mentre stavamo arrovellandoci per trovare una soluzione, il conciliabolo dei giudici ha deciso che, siccome il nostro aggancio non è del tipo fisso, poteva andare bene anche così. Adesso possiamo respirare un po.

Le previsioni del tempo sono preoccupanti. Domani sera è previsto un groppo che potrebbe portare vento fino a 50 nodi !!!  Non sappiamo come ancorare le barche a terra. Speriamo che questa situazione non comprometta le regate previste domani, primo giorno di regata. Oggi c'è stata una regata di prova alla quale però non abbiamo partecipato.

Anche l'equipaggio Giovenzana/Andreotti adesso è completo. Con largo anticipo sull'orario stimato anche Gian è arrivato sull'isola. Ora si può cominciare.

Alle 18 bellissima cerimonia di apertura dei giochi con sfilata degli atleti nella città di Sneek, prima tra i canali su un battello e poi a piedi fra la gente, accompagnati da un bravissimo guppo di trombettisti.

 

23/7/2015 Oggi abbiamo preso possesso della casa in cui sarà ospitato l'equipaggio Giovenzana/Andreotti (con mogli) e poi ci siamo trasferiti sull'isola in mezzo al lago che ospita il villaggio mondiale. Sistemazione barche e camper Garbujo e Crecchi, e registrazione equipaggi. Domani mattina stazze.

Il posto è davvero notevole e la temperatura oggi era di circa 20° con un bel sole. Le previsioni però danno per tutta la settimana di regate tempo brutto con freddo e vento forte. Se sopravviviamo, forse abbiamo una possibilità!

 

22/7/2015 Dopo aver attraversato tutta la Svizzera, la Germania e buona parte dell'Olanda in un viaggio lunghiissimo e caldissimo, eccoci finalmente a Sneekermeer all'imbrunire. Finalmente la temperatura è scesa e si ricomincia a respirare. Il Garbujo's camper si è comportato benissimo e a parte l'aria condizionata non avremmo voluto un viaggio migliore. Siamo arrivati troppo tardi per il traghetto e quindi ci siamo sistemati temporaneamente in un bellissimo campeggino in zona.

 

21/7/2015 Partita la carovana che porta tre equipaggi GEASNBC ai mondiali olandesi Vaurien 2015. Speriamo di riuscire a tenervi aggiornati quotidianamente sulle storie e vicissitudini di questa bellissima esperienza. In ogni caso il sito ufficiale di riferimento è: http://vaurien.nl/worlds2015/

Buon vento ad Andreotti, Crecchi, Garbujo, Giovenzana, Munafò e a tutti gli equipaggi italiani.

Iniziata l'avventura 2015 del Mondiali Vaurien in Olanda

Accoppiata vincente: barca e

Accoppiata vincente: barca e camper!!!
Buon vento!!!

Daniele e Matteo

MITICI ED INDISTRUTTIBILI

MITICI ED INDISTRUTTIBILI ...

BUON VENTO CESARE E MAURO